Il 1° agosto è Earth Overshoot Day. Le risorse della Terra sono state consumate.

Post Image
Ago 2, 2018

Ieri (1° agosto), l’umanità ha consumato tutte le risorse prodotte dalla Terra per l’intero anno. Questo significa che da oggi e fino al 31 dicembre vivremo al di sopra delle possibilità del pianeta, sovrasfruttando la produzione naturale.

Si tratta dell’Earth Overshoot Day che quest’anno arriva un giorno prima rispetto al 2017, e che dal 1969 ad oggi è diventato sempre più precoce.

A produrre questi dati è Global Footprint Network, ONG che si occupa di sostenibilità ed ha ideato l’indice, sottolineando come l’umanità consumi sempre più rapidamente le risorse che ha a disposizione.

Attualmente, ogni anno si consuma 1,7 volte quanto generato dal pianeta; insomma, servono quasi due pianeti per colmare la richiesta di frutta, verdura, carne, pesce, acqua e legno. Global Footprint Network indica anche i paesi meno virtuosi nel preservare le risorse naturali, tra cui purtroppo è presente anche l’Italia, che consuma in un anno ben 4,6 volte le proprie risorse naturali.

Alla luce di questi dati, il messaggio è #movethedate, hashtag che sottolinea l’urgenza ad invertire la tendenza e che ha raccolto intorno a sé un vero e proprio movimento che aspira a spostare in avanti quanto più possibile la data dell’Overshoot Day attraverso semplici gesti: aumentare il consumo di alimenti di origine vegetale o consumare moderatamente carne rossa, pesce o pollame.

Se infatti si riuscisse a posticipare la data dell’Overshoot Day di soli 5 giorni ogni anno, il consumo eccessivo di risorse sarebbe assorbito entro il 2050. Dimezzando invece il consumo di carne in favore di alimenti di origine vegetale e riducendo gli sprechi alimentari del 50%, la data si posticiperebbe di ben 38 giorni.

 

Sensibilizzare ad un consumo più responsabile è una priorità.
So…Let’s #movethedate !